Bellezza acqua e sapone

Salute e benessere
29 Maggio 2014

Bellezza acqua e sapone




Quale sapone? Liquido o solido? Acido o basico? … e poi, perché?

Ci sarà capitato senz’altro mille volte di sentire che le mani, dopo essere state lavate con saponi troppo aggressivi, diventano secche; la pelle troppo asciutta, e magari un po’arrossata, non scorre, quasi “scricchiola” fra le dita. Insomma, mani pulite sì, ma non belle, non morbide, non piacevoli da toccare. E una pelle non bella d’aspetto è spesso anche un po’ sofferente. Perché bellezza e salute sono un binomio quasi sempre indivisibile.

Lavarsi è sicuramente un gesto semplice, che si ripete quotidianamente così tante volte da non farci neanche più caso. Eppure è il primo momento di cura della pelle. E non è per nulla indifferente come lo facciamo e che prodotto adoperiamo.
Lavarsi bene le mani significa detergerle, sì, ma anche igienizzarle, purificarle, nutrirle, idratarle e proteggere l’epidermide lasciandola liscia e morbida. È chiaro che per tutto questo, il prodotto che usiamo non può essere un sapone qualsiasi, ma deve essere studiato con grande sapienza e attenzione.

È quello che abbiamo fatto in Monini: sapevamo di avere in casa un tesoro prezioso come l’extra vergine di oliva e abbiamo deciso di mettere a punto una linea cosmetica che rispettasse la composizione della nostra pelle e la proteggesse con delicatezza.

 

L’olio di oliva, ingrediente base del sapone, è per l’epidermide un vero nutrimento ed ha anche un effetto vellutante che aggiunge gradevolezza tattile al suo benessere.
Ma detergere e nutrire non è sufficiente. Per completare questa formula, all’olio di oliva sono stati affiancati degli estratti da agricoltura biologica: timo, cumino e biancospino. Si è ottenuto così un complesso perfettamente calibrato in cui l’azione igienizzante e purificante del timo e del cumino sono potenziate dalle proprietà lenitive del biancospino.

Un perfetto equilibrio fra naturalità e performance, fra piacevolezza sensoriale ed efficacia dei componenti: extra vergine come nutrimento, timo e cumino per detergere e purificare, biancospino per proteggere e infine il lichene islandico per igienizzare, ma anche deodorare. Ed è vero. L’ho personalmente provato sulle mani dopo aver cucinato il pesce e… funziona! Poche gocce di questo morbido e viscoso sapone liquido da massaggiare piacevolmente fra le mani e l’odoraccio se n’era andato.

Senza contare il piacere nel “maneggiarlo”: ne bastano davvero poche gocce, non di più, perché è corposo, con la giusta densità e viscosità per poter essere piacevolmente spalmato e massaggiato fra le mani. Una morbidezza dovuta senz’altro all’olio di oliva, ma anche al lungo lavoro fatto per trovare la giusta consistenza e densità; perché un buon prodotto di bellezza deve essere efficace, ma anche “bello”, piacevole e facile da usare.

E la facilità d’uso, ma anche l’igiene, è proprio uno dei motivi per cui abbiamo preferito formulare un sapone liquido che nel dosatore rimane pulito, coperto, protetto. Non secca e non si scioglie sul lavandino. Non sta all’aria, non si riempie di batteri o muffe; non viene toccato da tutti perché ognuno ne eroga al bisogno quel tanto che basta.
Insomma è pulito e igienico, un vantaggio non da poco che però non è l’unico.

Il sapone liquido, infatti, viene formulato con un pH acido (PH 5.5, per l’esattezza), “isoepidermico”, cioè uguale a quello della nostra pelle; mentre il sapone solido ha un PH basico (anche molto alto perché può arrivare sino a 13-14, il massimo grado di basicità) ed è fortemente “delipidificante”, cioè aggredisce il mantello lipidico che in natura protegge l’epidermide. Quello liquido, invece, ripristina quel mantello lipidico fatto di acqua e secrezioni delle ghiandole sebacee che naturalmente protegge la nostra epidermide. E questo lo rende adattissimo non solo sulle mani, ma per tutto il corpo, su ogni tipo di pelle e a ogni età.

Venerdì, Aprile 21, 2017

Vinci tanti buoni spesa della tua insegna preferita

Giovedì, Gennaio 19, 2017

Premio Speciale come IDEA INNOVATIVA

Martedì, Gennaio 17, 2017

Gli eventi e le manifestazioni golose