Festa Monini: Colori, suoni e sapori dell'Umbria

Block Header Festa

Canocchie al finocchietto selvatico

Difficile
50 MIN

Ingredienti

DOSI PER 4 PERSONE
Canocchie
3 o 4 per persona
Scalogno
1
Finocchietto selvatico
un buon pizzico
Alloro
qualche foglia
Vino bianco
½ bicchiere
Olio Extra Vergine di Oliva
q.b.
Prezzemolo tritato
2 cucchiai
Aglio
1 spicchio
Succo di limone
½ limone
Sale
q.b.

Preparazione

  1. Mettete le canocchie per una mezz’ora in acqua fredda per lavarle bene dai residui di sabbia.
  2. Pulitele eliminando la testa e tagliando con cura le creste laterali e le appendici sul ventre.
  3. Affettate sottile lo scalogno e fatelo appassire in una padella con 4 cucchiai di Extra Vergine d’Oliva. Ora disponete le canocchie nella padella tutte bene affiancate e in un solo strato.
  4. Aromatizzate con un’abbondante spolverata di finocchietto selvatico e qualche foglia di alloro e fate cuocere coperto per qualche minuto.
  5. Sfumate con il vino bianco, coprite e portate a cottura.
  6. Intanto preparate la salsina con il prezzemolo tritato, lo spicchio d’aglio privato dell’anima verde e tritato amalgamati ad un emulsione di olio Extra Vergine e succo di limone. Correggete di sale e versate nella salsier o in ciotoline individuali per ogni commensale.
  7. Appena le canocchie saranno pronte servitele calde accompagnate dalla salsina al prezzemolo. Saranno un ottimo antipasto per una cena elegante, ma anche un invitante secondo magari accompagnate da un’insalatina di finocchi crudi e arance.

Per dare un tocco in più

Per questa salsina da consumarsi con il pesce è ottimo l’Extra Vergine Monini Delicato.